Van Gogh ritrovati due dipinti vicino Napoli

Rubati nel 2002 dal Van Gogh Museum di Amsterdam, ritrovati dalla guardia di finanza dopo una lunga indagine, in casa di un camorrista


Nel 2002 il Van Gogh Mueseum di Amsterdam fu vittima di un grave furto, due quadri dell'artista olandese Vincent Van Gogh  furono trafugati senza essere più ritrovati fino allo scorso Settembre 2016 in una località vicino Napoli. I quadri sembrano in buone condizioni anche sesenza cornice, si tratta dei dipinti: La spiaggia di Scheveninge del 1882 e: Una congregazione lascia la chiesa riformata di Nuenen, del 1884, entrambi autentici. Sono stati ritrovati grazie ad un'operazione guidata dalla guardia di finanza della procura di Napoli che ha ritrovato i dipinti in un locale anonimo a Castellammare di Stabia dietro il quale si nascondeva neanche troppo bene un noto camorrista Raffaele Imperiale ora latitante a Dubai.çe due opere di piccole dimensioni, 34x51 e 41x32, erano esposti nella sala principale del museo, cosa che rende ancor più difficile da comprenderecome abbiano fatto i ladri ad evadere la sorveglianza, nonchè i sistemi d'allarme del museo. In riferimento al dipinto: La spiaggia di Scheveninge, si può dire che essendo l'unico quadro dipinto nel periodo in cui Vincent visse a l'Aia nei Paesi Bassi, lo rende economicamente inaccessibile a diversi collezionisti, per cui un valore inestimabile al quale neanche il più ricco collezionista del mondo sarebbe in grado di accedere tanto facilmente, tenedo conto che altri dipinti di Van Gogh sono già stati venduti a decine di milioni di Euro