Scegli l'argomento di tuo interesse e clicca sulla foto

Dal 3 al 5 Aprile inizia la messa in scena della storia dei grandi artisti italiani che hanno segnato il tempo, divenendo i miti dell'arte mondiale. Sarà Raffaello Sanzio ad aprire le danze in questo mitico scenario fatto non solo di arte ma anche di sofferenza, passione e tanto lavoro. Il racconto parte dalla città natale di Raffaello, Urbino, per poi passare da Firenze e infine Roma e in Vaticano. Sono 70 le opere esposte nel film in 20 location, tra cui 30 di Raffaello. I commenti sono stati affidati a tre grandi storici dell'arte: Antonio Paolucci, Antonio Natali e Vincenzo Farinella, mentre il volto che darà vita al grande artista urbinese sarà dell'attore e regista Flavio Parenti. La fornarina invece, l'amata donna di Sanzio, sarà interpretata da Angela Curri già interprete nel film: La mafia uccide solo d'estate, Enrico Lo Verso sarà Giovanni Santi, mentre Marco Cocci, Pietro Bembo. La scenografia è stata curata da due dei più grandi del cinema italiano, Francesco Frigeri e Maurizio Millenotti. Il film è distribuito da Nexo Digital e approderà in 60 paesi in tutto il mondo mentre la produzione esecutiva è di Magnitudo Film.

Ritrovati dipinti di van Gogh

Leggi l'articolo, clicca sulla foto

John Lennon e Yoko Ono, un film sulla loro storia.

La bella e la bestia trailer

Sony vende diritti di Spiderman alla Marvel

Carosello e i suoi 60 anni

Carnevale di Viareggio

Asiago diventa la capitale del cioccolato

Ingresso gratuito al museo

La vignetta provocatoria di Natangelo

La reggia di Nerone in realtà virtuale